Saturday 26th September 2020,
IL DESTRO // Idee che ti mettono al tappeto

Stop euro, ristrutturare il debito

Stop euro, ristrutturare il debito

di Andrea Lazzeri – Altro che acquisti dei titoli da parte della Bce. L’Italia deve andare a Bruxelles a picchiare i pugni sul tavolo: interessi usurai non siam disposti a pagarli tanto piu’ alle banche mondiali che quando vogliono ci fan ballare vendendo e comprando a saldo il giorno dopo facendo ingenti profitti. Bisogna reagire.

Il Giappone, che ha un debito/pil del 230 %,paga solo lo 0,3 % di interesse annuale per titoli trentennali: questo perchè il Giappone è e resta uno Stato sovrano che emette moneta, moneta nazionale e quindi garantita,non privata e dunque fasulla come l’euro.Inoltre il debito giapponese è tutto nelle mani dei risparmiatori giapponesi.

Ecco questo noi chiediamo: stop euro,e ritorno alla lira per il mercato interno(in sostanza come l’Inghilterra). In questo modo potremo stimolare la domanda interna e rilanciare le esportazioni puntando su agroalimentare, meccanica, turismo  e tutelando settori strategici impedendone la svendita. Potremo finalmente pagare le imprese che aspettano circa 100 miliardi dallo Stato. Perchè è giusto che lo Stato esiga ma deve essere il primo a rispettare i suoi impegni e pagare.
E poi, nessuna patrimoniale ma un prestito forzoso per rendere stabile e nelle mani dei cittadini Italiani il debito pubblico. Agli Italiani chiediamo di dare fiducia all’Italia, e dunque al posto di tasse, un credito alla propria Patria. Fermeremmo così la speculazione. Poi certamente serviranno non sacrifici ma tagli. Tagli per tagliare le tasse e creare dunque lavoro. Ma tagli agli sprechi, non ai servizi. Sbarrare la strada ai parassiti ma continuare a garantire servizi essenziali ai cittadini. Tagli del 50 % del numero dei parlamentari e loro stipendi, abolizione privilegi di casta, abolizione Cm e consorzi vari, razionalizzazione dipendenti pubblici, interventi sulle consulenze delle Regioni… e per risolvere la piaga dell’evasione fiscale, allo stesso tempo bisogna tagliare le tasse e introdurre sanzioni economiche e sociali feroci per chi non evade per campare ma chi evade perchè è ladro. E poi fatemi scaricare tutto, per creare conflitto di interesse ed incentivo dunque a chiedere scontrini e fatture.

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.