Saturday 26th September 2020,
IL DESTRO // Idee che ti mettono al tappeto

Basta parole, ricostruiamo la Destra Nazionale

Basta parole, ricostruiamo la Destra Nazionale

di Giorgio Gaias – Resettare, formattare, rivoluzionare, rottamare chi più ne ha più ne metta, non si contano più i personaggi che vogliono il “de profundis” del popolo della libertà. Quello che viene spontaneo da chiedersi è: per fare cosa? In realtà poco o niente si capisce di cosa accadrà o meglio di cosa ci sarà dopo il Pdl, una cosa è chiara il centrodestra così come lo conosciamo non ha più senso di esistere, anche io come giovane dirigente della Giovane Italia auspico la fine anzi l’evoluzione del Pdl, dal mio punto di vista sarebbe opportuno ricreare un’area di Destra Nazionale una sintesi dell’esperienza di quello che è stato il Msi Almirantiano e dell’esperienza di Alleanza Nazionale.

In questi anni ci siamo scordati purtroppo quelli che erano i nostri principi e i nostri valori, prima la gente ci identificava con Paolo Borsellino adesso ci identificano con la Minetti o con Fiorito, qualche domanda dobbiamo pur farcela no? È arrivato il momento di riprendere noi le redine della politica italiana, riscopriamo i nostri valori di onestà e legalità, troviamo il coraggio di dire chiaramente che i pregiudicati e i condannati anche in primo grado non devono far parte del nostro partito politico. Ci siamo umiliati votando in parlamento che Ruby era la nipote dell’ex Rais egiziano quando tutti sapevamo che non era così. Veramente questa era la nostra massima aspirazione? Io credo di no.

Ricostruiamo insieme la Destra Nazionale, una destra nuova che guarda all’Europa ma non succube di essa, una Destra che guardi agli interessi del popolo Italiano e non agli interessi di una classe dirigente che non rappresenta più la base del partito. Il potere non va inseguito a tutti i costi. Va detto che negli ultimi giorni ho visto un minimo di orgoglio da parte dei nostri rappresentanti, la presentazione del Manifesto per la Nazione è solo il primo passo per una vera rinascita, il manuale della sovranità di Storace ha molti punti che dovrebbero essere pietre miliari per un programma di governo, va bene tutto questo però, ci vuole più coraggio e il mio appello è rivolto a Maurizio Gasparri, Ignazio La Russa, Francesco Storace, Giorgia Meloni e Gianni Alemanno, ritrovate l’orgoglio perso, battete i pugni sul tavolo chiudete questa era buia e nefasta per la Destra Italiana e insieme, tutti insieme riprendiamo da dove abbiamo lasciato. Torniamo uniti tutti quanti, diamo vita a una nuova casa a una nuova storia che è sempre la nostra storia, siamo figli di valori onesti, di idee genuine, abbiamo amato la nostra Italia più di tutti gli altri torniamo a farlo. Perché il futuro appartiene ancora a noi se lo vogliamo.

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.